NAUFRAGIO

     Stamani, attratto dal contrasto di colori tra il mare, il cielo e questo pedalò finito tra le alghe, pensavo che in fondo anche noi uomini siamo dei pedalò che a fine stagione, quando viene ufficializzato anche il nostro fine servizio, spesso finia-mo in riva al nostro ex mondo incapaci di riprendere il largo e continuare a navigare nel mare magnum dell’esistenza.

Chi passa magari fotografa le nostre rughe e la nostra larvata inconsistenza, così, tanto per avere in repertorio l’immagine particolare di un vecchio pedalò giunto al capolinea della sua vita. Non saremo anche noi delle fragili imbarcazioni da diporto?