Per non dimenticare che oltre ogni filo spinato esiste l'uomo. 

SEMAFORO ROSSO - Poesie da incrocio -

     Cento anni fa, in Sicilia,  era in pieno svolgi-mento un dramma di vasta portata che coinvolgeva le comunità dell'intera isola. Dall'ultimo decennio del secolo diciannovesimo, fino agli anni venti del secolo successivo, infatti, si attivò un costante flusso migratorio verso l'America che più volte raggiunse apici di grandi dimensioni. Era, allora, in atto uno sconvolgi-mento demografico destinato a sfamarsi a causa di una economia asfittica. (...)

     Più tardi, nel dopoguerra, ci furono i grandi flussi migratori dei nostri corregionali, verso il Nord Europa: Germania, Belgio, Olanda, Francia, e poi ancora il Nord Italia. Vite sradicate che pativano le umiliazioni dei divieti e che, frequente-mente, venivano additate come esemplari di razza inferiore.  (...) 

    Nel panorama poetico contemporaneo, mancava una raccolta tematica d'autore avente per oggetto il tema dell'immigrazione. Probabilmente, considera-ta la vastità e la presumibile durata del fenomeno, altri, in futuro, lo riaffronteranno. 

Dalla prefazione di Filippo Giordano alla silloge "Semaforo rosso - poesie da incrocio- di Michele Sarrica, Ed. Lulu.com 2009. 

http://www.lulu.com/shop/michele-sarrica/semaforo-rosso/ebook/product-4792293.html

 .........................................................................................................................................................................

I video che vi propongo sono stati realizzati dal trio "I Solversido" formato da Francesco Gallina, pianoforte, Lorenzo Barbuto, sax contralto, Michele Sarrica, voce. I testi fanno parte della pubblicazione "Semaforo rosso -Poesie da incrocio-" di Michele Sarrica. Le musiche originali sono di Francesco Gallina e Lorenzo Barbuto. 

 I diritti sulle singole opere, depositate presso la SIAE , sono dei rispettivi autori. 

 

La mia casa

Per questa terra

Piccolo villaggio

Gioco di bandiere

Diversità

Colpa

Ad un uomo

Confessione

Lavavetri

Semaforo speciale

Utopia