RUOLO DELLA POESIA

Informazioni editoriali
Titolo: Nella soffitta del tempo più caro
Autore: Michele Sarrica
Data di uscita: 2020
Editore: Youcanprint
DRM: Assente
ISBN: 9788831676267

     

Problemi che lasciano dormire 

     Ciao, nonostante gli anni e una certa esperienza accumulata nella frequentazione quotidiana della poesia e di parecchi poeti ed estimatori, ancora oggi mi chiedo se la poesia sia da considerarsi soltanto uno sfogo dei sensi, dello spirito o di altre sofisticate e misteriose onde elettro-magnetiche che influenzano il nostro stato d'animo.

Mi chiedo se l'uomo nasca poeta o se lo diventi per necessità, per pura coincidenza o per un misterioso richiamo votivo che ad un certo momento pungola la sua creatività. Sono convinto ch'esisterà qualche congegno misterioso inserito in qualche parte del corpo che lo indurrà a indagare sulla sua stessa origine, sul perché dell'esistenza, sui sentimenti che gratificano o assillano la sua quotidianità. Penso che in ogni uomo esista anche un sensore speciale che segnali il limite di capienza dei serbatoi del suo animo. Grazie a tale facoltà l'uomo-poeta tenterà di liberarsi dall'eccessiva emotività accumulata per intravedere, in fondo al suo abisso emotivo, l'uomo, il poeta e la sua stessa ragione.   

Personalmente ritengo che la poesia sia da ritenersi l'antenata e la base di tutte le altre arti e che sia in continua evoluzione in quanto nasce e si evolve con l'uomo. Nessuna epoca è identica a un'altra, come nessun poeta è la fotocopia di un altro poeta malgrado, entrambi, usino il medesimo inchiostro, la stessa carta, leggano gli stessi libri, abbiamo in comune i medesimi miti o i medesimi maestri.

Se gli uomini sono diversi e unici malgrado siano stati generati ed educati dai medesimi genitori, anche i poeti sono diversi malgrado mangino le medesime pietanze o leggano le medesime opere. Questa naturale diversificazione è l'impronta digitale di ogni uomo, simile ma diversa perché ogni essere vivente è simile ma diverso dall'altro, come diversi sono i gusti e il DNA.   

Da un po' di tempo mi chiedo quale ruolo svolga la poesia in una società materialista come la nostra, dove si legge davvero pochissimo, dove solo pochissimi amano documentarsi e aggiornarsi in materia, dove si ritiene la poesia materia elitaria, materia di culto e, con irragionevole presunzione, le si associano qualità miracolose particolari, come fosse acqua che sgorga da sorgenti magiche e il poeta non fosse uomo, ma un semideo sceso dal Parnaso per consolare l'umanità dolente.  

Per concludere questa breve nota, è giusto dire che malgrado le profonde disamine socio-culturali effettuate anche da illustri critici e commentatori della poesia, solo con le parole non si perviene a niente se alle parole non seguono azioni idonee per portare l'arte verso quella parte di pubblico che immagina la poeia un inutile ingombro da libreria.

 

Per scaricare questa pubblicazione in formato ebook cliccare nel lik qui sotto: 

https://www.youcanprint.it/non-fiction-per-ragazzi-poesia-generale/nella-soffitta-del-tempo-pi-caro-9788831676267.html

 Formato cartaceo: 

https://www.youcanprint.it/poesia-generale/nella-soffitta-del-tempo-pi-caro-9788831670715.html